Benvenuti in Costa Smeralda

La Costa Smeralda si trova nella zona nord-orientale della Sardegna. I suoi 55 chilometri di litorale sono amministrati dai comuni di Arzachena e Olbia, e la rendono la riviera più lunga d’Italia nella quale troviamo insenature, lunghe sabbiose spiagge, isole e promontori. L’origine del luogo si deve al grandioso progetto del principe ismaelita Karim Aga Khan, che nel 1962 diede vita al Consorzio Costa Smeralda, grazie al quale vi fu un enorme sviluppo turistico del territorio che portò alla nascita di Porto Cervo, e all’incremento economico di tutta la zona che da allora non si è mai fermato.

 

Il consorzio, con sede in Porto Cervo, è un'associazione costituita tra i proprietari dei diversi appezzamenti terrieri con lo scopo di dotare di ogni bene di sviluppo la zona e preservare l'aspetto naturale del paesaggio; chiunque acquista un immobile nella Costa Smeralda ne entra automaticamente a far parte.

Una stupenda caletta nel mare azzurro della sardegna

Accoglienza in Costa Smeralda

In Costa Smeralda si può godere di un meraviglioso mare cristallino e di splendidi paesaggi che sono rimasti pressoché incontaminati, grazie alle regole atte a preservarne l’equilibrio e l’indennità. La Gallura nord orientale è diventata il più importante centro turistico della Sardegna, e vi sono avvenuti numerosi cambiamenti per quanto riguarda l’economia: una incalzante attività basata sul settore terziario, con particolare attenzione al settore turistico, ha soppiantato l’antico sistema agro-pastorale

Nell’entroterra della zona sono ancora praticate numerose coltivazioni: tra queste, importante è la coltivazione di uva bianca da vino, usata per la produzione di un famosissimo vino a marchio D.O.C, il Vermentino di Gallura.



Consulta la Mappa della Costa Smeralda